spazio per i giovani appassionati alla politica
Natascia Arcifa studia all’Università degli Studi di Catania ed ha partecipato all’edizione di ottobre 2018 del Change the World for Democracy

Da studentessa di Giurisprudenza ho partecipato al Change the World for Democracy con la voglia di mettere in pratica quanto appreso nel mio corso di studi. Ho scoperto uno spazio per i giovani appassionati alla politica. Questa esperienza è stata tanto entusiasmante ed ha arricchito il mio intero bagaglio culturale, grazie soprattutto al quotidiano confronto con i miei “onorevoli colleghi”.

Ogni studente con la passione per la politica dovrebbe prendere parte alla simulazione del Parlamento, poiché è lo scenario perfetto per permettere ai giovani di esprimere l’interesse a partecipare attivamente alla vita politica dello Stato, facendo sentire la propria voce, con i mezzi riconosciuti dalla nostra Costituzione.

Grazie al modo in cui ciascuno è riuscito ad immedesimarsi nel proprio ruolo, siamo riusciti a vivere la quotidianità dei lavori del Parlamento italiano, infatti sfruttavamo anche le pause pranzo per il continuo confronto e, tra una portata e l’altra,  si coglieva l’occasione per  convincere il  collega della coalizione opposta o, al contrario, per scegliere quale strategia attuare durante le sedute con l’onorevole della propria coalizione. Così facendo, attraverso il compromesso e le competenze di ognuno,  è stato dato seguito alla proposta  di legge finale che era, a mio parere, completa, ricca di contenuti e ben strutturata.

La simulazione, inizialmente tenutasi nelle aule universitarie, è stata teatro di continui confronti stimolanti e avvincenti, considerate le ideologie politiche personali spesso divergenti, nonché di collaborazioni raggiunte sul tema delle “Fake news”, protrattasi sino alla formazione delle coalizioni finali.

 And last but not least, il voto di approvazione della proposta di legge, tra le due presentate dalle due coalizioni finali, si è tenuto presso le sale di Montecitorio.

Immaginate l’emozione nel vedere la maggioranza dell’aula parlamentare esprimere voto favorevole per la proposta di legge alla quale avete contribuito.

Fatto? Bene adesso non vi resta che viverla!